Fermato sbronzo: “Ma lei è di nuovo cotto!” – “No Marescia’, est sempre sa matessi”

ORANI. È riuscito a battere i carabinieri il giovanissimo ragazzo di Orani Antoni Ammazzonadu che, con un abile colpo di genio, ha riportato a casa la sua patente di guida e il suo ultimo punto rimastogli.

Qualche notte fa, il ragazzo era stato beccato in macchina in evidente stato di ebbrezza mentre faceva rientro da una serata alcolica a Sarule: quello che sarebbe dovuto essere un semplice caffè pomeridiano si era infatti (tanto per cambiare) trasformato in una serata conclusasi in un zilleri solo alle prime luci dell’aurora. Fermato al posto di blocco però, per sua fortuna, i carabinieri (anche dopo aver visto luccicare la canna del fucile premurosamente custodito sui sedili posteriori) avrebbero detto al giovane: “Per questa volta passa, ma se si ubriaca un’altra volta le ritireremo la patente!”. Scampato il pericolo, giovane sarebbe riuscito a raggiungere le tenute di famiglia per iniziare la consueta giornata lavorativa senza ulteriori problemi (fatto salvo per la cogogna).

Al rientro da lavoro, però, il giovane (che non aveva ancora del tutto smaltito la sbronza) si sarebbe nuovamente fermato al bar con degli amici e dopo aver mandato giù una quindicina di bottiglie di birra (rigorosamente Ichnusa) sarebbe riuscito dunque a ravvivare l’imbreaghera caricatasi nella nottata appena trascorsa.

Dopo aver passato le successive ore a importunare le cameriere del bar (arrivando ad un passo dal prendere schiaffi), il ragazzo, accompagnato dal suo fedele compagno di bevute, sarebbe salito in macchina per dirigersi nuovamente verso Sarule e terminare lì la serata. Imboccata la strada che porta al paese limitrofo e notata una macchina che arrivava nel senso di marcia opposto, il ragazzo ed il suo navigatore avrebbero simulato uno sbandamento e avrebbero invaso la corsia di marcia opposta, senza però accorgersi che la macchina che sopraggiungeva fosse la stessa pattuglia dei carabinieri della notte precedente. Insospettiti dallo strano comportamento dei giovani, i carabinieri avrebbero quindi fermato i due. Immenso lo stupore del maresciallo constatando che il giovane era nuovamente sbronzo. “Ma lei è di nuovo cotto!” – “No Marescia’, est sempre sa matessi imbreaghera de eris (no maresciallo, è sempre la stessa di ieri ndr).

Capito l’inghippo il ragazzo ha quindi deciso di evitare il completo smaltimento della cottighina per evitare futuri ritiri di patente

Un pensiero riguardo “Fermato sbronzo: “Ma lei è di nuovo cotto!” – “No Marescia’, est sempre sa matessi”

  • Avatar
    25 Settembre 2016 in 20:51
    Permalink

    io ci credo ben poco a questa notizia la legge e uguale per tutti un perdono può essere ma due volte fermato non credo nella clemenza

    Risposta

Lascia un commento...