Tentano una ricarica da 10 milioni sulla Postepay: beccati i rapinatori Mondialpol

SASSARI. Si è conclusa ben prima del previsto la latitanza del commando che nei giorni scorsi ha messo a segno il colpo più grosso della storia delle rapine sarde. Stiamo parlando del temutissimo gruppo di rapinatori che ha organizzato il colpo alla Mondialpol di Sassari col fantasmagorico bottino che si stima superi i 10 milioni di euro.

Bravissimi nell’organizzare il colpo, ma molto poco organizzati per il post-rapina. Le norme sull’utilizzo del contante vietano infatti di girare con importi superiori ai 1.000 €, motivo per cui i rapinatori, non sapendo dove tenere il bottino senza essere perseguibili a termini di legge o, peggio, essere accusati di evasione fiscale e subire un accertamento, avrebbero pensato di versare i soldi su un conto per poter provvedere poi alla spartizione degli stessi tramite comodi bonifici sui rispettivi conti personali.

Avendo scartato l’opzione di recarsi in Svizzera per versare i soldi là (visti gli improponibili costi dei biglietti aerei per uscire dalla Sardegna), gli uomini si sarebbero recati alle Poste e avrebbero spiegato all’impiegata allo sportello che avevano necessità di versare dei soldi; questa gli avrebbe consigliato di compilare i moduli per una economica carta PostePay Evolution per non perdere troppi soldi nelle spese di gestione di un conto che sarebbe stato subito prosciugato vista l’imminente divisione. La sorpresa sarebbe arrivata quando sul banco dell’impiegata sarebbero stati riversati 10 milioni di euro con la frase: “Guardi, noi li abbiamo contati e son 10 milioni, ma se non si fida li conti pure”.

Tutto sembrava procedere per il meglio, fino a quando l’impiegata allo sportello non avrebbe negato al commando il versamento: “il terminale dice che si possono depositare non più di 30mila euro”. Da ciò sarebbe nato un banale alterco, poi degenerato a male parole fra il commando e l’impiegata. Per sedare gli animi, una vecchietta in attesa di ritirare la pensione avrebbe chiamato i Carabinieri che, dopo una rapidissima indagine (e associando 15 uomini e 10milioni di euro ad una recente rapina di poco conto alla Mondialpol), avrebbero capito che si trovavano davanti al formidabile commando del colpo di Sassari, traendo in arresto l’intera banda.

11 pensieri riguardo “Tentano una ricarica da 10 milioni sulla Postepay: beccati i rapinatori Mondialpol

  • Avatar
    4 Marzo 2016 in 16:06
    Permalink

    E li chiamavano la banda di Arsenio Lupin !!!!!

    Risposta
    • Avatar
      5 Marzo 2016 in 15:29
      Permalink

      Abbarra gai. Pro commo unu poddiche in culu e fruschia. a furare, a borta a brta………. Non pro Radiolimbara, chiaro…..

      Risposta
  • Avatar
    4 Marzo 2016 in 16:24
    Permalink

    Ma non ci posso credere…….Ditemi che non è vero

    Risposta
  • Avatar
    4 Marzo 2016 in 20:20
    Permalink

    Corteggiamento finisce male: “Ciao fiore, posso coglierti?”. Lei ce lo ribalta a schiaffi

    Risposta
    • radiolimbara
      5 Marzo 2016 in 1:05
      Permalink

      E’ un nostro vecchio articolo 🙂

      Risposta
  • Avatar
    4 Marzo 2016 in 21:10
    Permalink

    ma si puo’ essere cosi testa di minchia a versare 10milioni di euro!!!! credendo di non essere scoperti!!!!!
    troppo minchioni secondo me

    Risposta
  • Avatar
    5 Marzo 2016 in 12:09
    Permalink

    Ma è una cagata… Ma vi pare?! Che sito dimmerda

    Risposta
    • radiolimbara
      6 Marzo 2016 in 15:08
      Permalink

      Grazie, grazie, vediamo che apprezza il nostro lavoro e che coglie a pieno il fatto che sia pura e semplice ironia e fantasia. Grazie ancora dei complimenti!

      Risposta
  • Avatar
    5 Marzo 2016 in 12:26
    Permalink

    Bisogna essere tarati per credere a queste cose

    Risposta

Lascia un commento...