Gemelle siamesi arrivano prime alla maratona: scatta la rissa ma nessuno riesce a dividerle

CAGLIARI. Ha dell’assurdo ciò che è successo a Cagliari al termine di una maratona che ha visto sfidarsi diversi atleti diversamente abili della Sardegna per ottenere una qualificazione alle paralimpiadi.

Sembra incredibile come anche al giorno d’oggi uno sport come questo -nato per unire le persone che nella vita sono state più sfortunate di altre- possa trasformarsi in un uno scenario così triste e violento. La maratona, che ha visto sfidarsi tantissimi atleti, avrebbe avuto infatti un epilogo inconsueto: a tagliare per prima il traguardo sarebbe stata una coppia di gemelle siamesi, Antonica e Salvatorica Perra, due (?) donne tutte d’un pezzo. I giudici però, ligi al regolamento avrebbero deciso di dare la vittoria solamente ad una delle due, per la precisione alla gemella che controllava la parte destra del corpo, perchè risultava aver tagliato per prima l linea del traguardo rispetto alla parte sinistra.

Il tutto avrebbe scatenato un violento turpiloquio sfociato quindi in ceffoni e isconcadas (testate) alla campidanese poiché entrambe le donne sostenevano di aver vinto.

Nonostante l’intervento tempestivo delle forze dell’ordine, nessuno sarebbe riuscito a separare le donne che avrebbero continuato a schiaffeggiarsi per tutto il giorno fino al rientro alla loro abitazione. Secondo alcuni vicini di casa le donne se le starebbero ancora dando di santa ragione.

Un pensiero riguardo “Gemelle siamesi arrivano prime alla maratona: scatta la rissa ma nessuno riesce a dividerle

Lascia un commento...