Rio 2016. C’è l’ok del comitato internazionale: il tiro al cartello sarà sport olimpico

CAGLIARI. Grande esultanza questa mattina a Cagliari nella sede regionale del CONI quando è arrivata la conferma ufficiale. Un risultato su cui la Regione e il CONI hanno puntato tantissimo e per il quale si sono impegnati fino al raggiungimento dell’obbiettivo: il tiro al cartello è stato decretato sport olimpico e sarà inserito nelle competizioni in programma alle olimpiadi di Rio 2016.

Si apre un’era d’oro per lo sport isolano: numerosissimi atleti isolani non avevano infatti –finora- avuto il giusto riconoscimento che gli sarebbe spettato. Intere generazioni di tiratori hanno dovuto fino ad oggi vivere nell’ombra, spesso perseguitati dalla giustizia, costretti a nascondersi per praticare del sanissimo sport. “Il tiro al cartello alle Olimpiadi –ha commentato Antoni Mattimannu, Assessore Regionale allo Sport- è un traguardo storico! Il riconoscimento internazionale di questo antico sport è finalmente giunto e gli sportivi sardi potranno mostrare al mondo tutto il loro talento nello stampare cartelli a balla, pallettoni e pallini! Ne vedremo delle belle!”

La copertura televisiva delle gare che vedrà protagonisti gli atleti isolani sarà garantita da Videolina grazie a una convenzione con il comitato olimpico che garantirà all’emittente sarda la trasmissione in esclusiva e in mondovisione delle competizioni in questo nuovo ed entusiasmante sport.

Lascia un commento...