Unione Sarda stupisce ancora: eletto miglior giornale per imboligare statue del presepe

CAGLIARI. Avevano promesso faville ancora una volta e così è stato. Dopo le vittorie degli anni scorsi dei premi indetti dalla rivista “Ziedda 2000” come “miglior alluminzu pro su fogu”, come “miglior giornale per pulire la cadrija”, come “miglior giornale per illattare” e “per pulire i vetri”, la nota testata giornalistica non ha voluto essere da meno anche quest’anno, aggiudicandosi il premio di “miglior giornale per imboligare le statuette del presepe”.

A notare i pregi del giornale in questo settore sarebbe stata una anziana di 35 anni di Bortigali, Maria Lughìa Santicca. La donna che da anni ammurrutulava (avvolgeva ndr) le statue del presepe nei più disparati quotidiani italiani, sarebbe rimasta sempre insoddisfatta della qualità di questi ultimi. Ogni anno infatti, arrivato il periodo di isterrere pedra lana, frommija e marias foltighittas intro ‘e domo (arrivato il magico momento del presepe ndr), la donna trovava, come previsto, le statuette scoperte dall’imballo e danneggiate proprio a causa della pessima qualità dei giornale.

“Lo scorso anno però, avevo letto un vostro articolo -ha dichiarato la donna ai nostri microfoni- quello sull’Unione che vinceva il premio per pulire la cadrija; quindi mi sono detta: se resiste a pulire la cadrija, dovrebbe reggere anche per imboligare le statue”: inutile dire che il risultato sarebbe stato quello desiderato!

Quest’anno la signora Maria Lughìa, per la prima volta, non ha bestemmiato quando è arrivato il momento di tirar fuori le mitiche statuette dallo scatolone: a differenza degli scorsi anni in cui rinveniva su pastore chena anca (senza gamba), s’alveghe chena conca (senza testa), su ‘oe chena corros e Santu Zuseppe cun sos corros (ironia della sorte). Un pochino più di frastimi li avrebbe invece tirati il marito, obbligato, nonostante la veneranda età di 36 anni, a carrarne pedralana ogni anno (a portare muschi e licheni ogni anno ndr).

In piazza L’Unione Sarda si festeggia il nuovo record, augurandosi di fare incetta di premi anche il prossimo anno. Un traguardo che sembrerebbe alla loro portata, visto lo sbaragliamento dei rivali avvenuto negli ultimi anni! 

Lascia un commento...