Ritrovato Graziano Mesina, si nascondeva nel Supramonte in un box in plexiglas

ORGOSOLO. Doveva scontare 30 anni di carcere Graziano Mesina, l’ex primula rossa del banditismo sardo, cosa che, con i suoi 78 anni, avrebbe voluto dire finire i suoi giorni tra le sbarre. Questo Mesina lo sapeva bene, per questo quando è arrivata la chiamata del suo acutissimo avvocato di Berchidda, Pedru Tramposu, per notificare la respinta del ricorso, l’orgolese aveva già fatto perdere le sue tracce.

Un’amarcord che ha riportato indietro il paese, soprattutto la Sardegna, di circa 40 anni, quando Grazianeddu si dette alla macchia a seguito di una delle vicende più tristi della Sardegna: il rapimento a Galtellì e poi l’omicidio del commerciante di Berchidda Pietrino Crasta.

Stavolta la fuga però, complice l’età, sarebbe durata poco; probabilmente anche a causa dell’emergenza COVID19. Stamane i poliziotti, dopo aver messo sotto assedio l’isola, controllando tutte le vettura nelle arterie principali, avrebbe iniziato a sorvolare con gli elicotteri il Supramonte. 

Qui la scoperta: In d’una tuppa (in mezzo alla vegetazione ndr) una strana costruzione fosforescente avrebbe insospettito i militari che, una volta andati a controllare, si sarebbero accorti trattavasi di un rifugio costruito in plexiglas per l’occasione. Considerate le bufale che giravano nel web sulla trasmissione del COVID dall’animale all’uomo, Grazianeddu non avrebbe voluto correre rischi vista l’età avanzata, decidendo di costruire un rifugio che fosse a prova di virus.

L’uomo, che con il tempo non avrebbe perso le sue immense doti nel trattare con la giustizia, avrebbe deciso di farsi arrestare alla modica cifra di 140 milioni di Euro. Superando l’onerosa cifra spesa dalla Juventus per l’acquisto di CR7.

Come per la liberazione di Farouk Kassam liberato, disse Mesina, perché lo stato pagò 1 Miliardo di Lire ai rapitori, anche stavolta le modalità sarebbero state le stesse: il governo avrebbe quindi pagato per poi negare.

Intanto, saputo dell’imminente rientro del fratello, la sorella del bandito avrebbe buttato s’abba pro sos maccarrones, ustionando gravemente uno dei carabinieri recatisi per aggiornarla sulla vicenda (ndr).

6 pensieri riguardo “Ritrovato Graziano Mesina, si nascondeva nel Supramonte in un box in plexiglas

  • Avatar
    7 Luglio 2020 in 13:23
    Permalink

    Ma non ho capito 40 du carcere prima e 30dopo x lo stesso reato?

    Rispondi
    • Avatar
      7 Luglio 2020 in 17:08
      Permalink

      Mi dispiace tantissimo che l’abbiano ritrovato,ma non pensate che ha gia pagato abbastanza?perche rinchiuderlo ? Prendete i mafiosi del 41 bis ,che tranquillamente stanno in giro ,perche vi accanite contro un uomo di 80 che ha gia pagato anche con gli interessi,forse da fastidio ,ma a chi?

      Rispondi
      • Avatar
        7 Luglio 2020 in 22:04
        Permalink

        Perché hai scritto che ha pagato abbastanza, è stato un delinquente da piccolo, ed ora da grande è stato arrestato x traffico e spaccio internazionale di droga, rovinando tantissimi giovani, non bisigna prendere le difese di delinquenti, è un brutto esempio x i giovani

        Rispondi
    • Avatar
      7 Luglio 2020 in 20:20
      Permalink

      Mi domando se leggiate tutto o solo il titolo…è palesemente un articolo comico, per strappare due risate 🤦🏻‍♂️

      Rispondi
  • Avatar
    8 Luglio 2020 in 8:47
    Permalink

    PERCHÉ ARRESTARE UN’UOMO DI 78 ANNI HA PAGATO I SUOI ERRORI CON TANTI ANNI DI CARCERE E VERO CHE HA FATTO DEL MALE MA QUANDO NE STATO FATTO A LUI. SI PUÒ TROVARE UNA SOLUZIONE PER FARLO VIVERE IN LIBERTÀ GLI ULTIMI ANNI DELLA SUA VITA.

    Rispondi

Lascia un commento...