Abbanoa pubblica libro coi frastimi ricevuti. Donna Franzisca denuncia: “E’ concorrenza sleale”

SOS SALTOS DE NUORO. Clima rovente in quel di Puente Viejo, ridente località de sos saltos de Nuoro dove abita la frastimatrice più famosa di Sardegna nonché della TV nazionale, Donna Franzisca. Clima rovente non solo per le alte temperature che stanno mettendo a dura prova la pazienza della popolazione, quanto soprattutto per un clamoroso colpo basso che il call-center del servizio reclami di Abbanoa ha messo a segno in questi giorni spalleggiato dal gigante editoriale Mondadori.

Intuendo l’affare (visti i clamorosi disservizi che l’ente idrico sardo si impegna a garantire quotidianamente ai suoi fedeli clienti) la casa editoriale del continente avrebbe ingaggiato un team di scrittori e linguisti per raccogliere, catalogare e tradurre i frastimi che ogni giorno intasano le linee del servizio clienti dell’azienda pubblica e farne poi un volume enciclopedico sull’antica arte del frastimo sardo.

La fantasia dei sardi non manca di certo e si viaggia da frastimi più attinenti alla tradizione tipo “In sos pumones l’aizis chelfida s’abba! (avreste dovuto averla nei polmoni l’acqua ndr)” fino a clamorose versioni di fantasia che sfidano le supercazzole del Conte Mascetti: “Brematurada sa supercazzola de su direttore cun s’abba a bula comente chi seret istadu antani e muntesa sa conca sutta quintana su tantu de bi lassare sa buccia iscappellende a dresta (intraducibile ndr)”.

Ovviamente la cosa non poteva passare inosservata e impunita da parte di chi coi frastimi ci campa ed è per questo che Donna Franzisca ha annunciato in pompa magna una clamorosa azione legale ed un ricorso all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (l’antitrust) per avere giustizia. Secondo le sue dichiarazioni si tratterebbe infatti di concorrenza sleale aggravata dal fatto che per ottenere più materiale possibile la nota casa editoriale avrebbe corrotto alcuni operai per far aumentare i disservizi (non che ce ne fosse bisogno in realtà) ed aumentare il numero di reclami.

La parola passa quindi ai banchi della giustizia che dovranno sbrogliare la delicata questione con il rischio di risvolti penali

One thought on “Abbanoa pubblica libro coi frastimi ricevuti. Donna Franzisca denuncia: “E’ concorrenza sleale”

  • Avatar
    10 Luglio 2020 in 15:05
    Permalink

    Bos uckidat su sityu cum s’abba in pedes !

    At donzy manera si narat Nugoro et non Nuoro ki est in italyanu

    Rispondi

Lascia un commento...